I miei racconti !

(Alcune storie ...abbastanza vere... di Enea Fiorentini)


Spesso mi trovo a discutere di questioni di montagna con molti amici delle associazioni (CAI, Giovane Montagna (G.M.) , ecc.) di cui faccio parte, ma, a volte, anche con altre persone con cui entro in contatto durante le discussioni sui vari News Groups (in particolare con It.Sport.Montagna (I.S.M.)).
In questi incontri «virtuali» si scambiano pareri, esperienze personali che, naturalmente, riguardano l’ambiente montano: informazioni su arrampicate, sci (prevalentemente sci-escursionismo), trekking, notizie ed aggiornamenti sui materiali specifici per queste attività, ecc.
Ma quegli spazi sono poco adatti per contenere notizie e racconti di più ampio respiro.   Ho pensato quindi di inserire alcuni miei «racconti» in questo spazio.   Essi sono basati su fatti realmente accaduti o su mie riflessioni e non sono mai stati pubblicati su riviste, periodici o libri, salvo poche eccezioni.

Alcuni racconti: ( Lu sassu di lu Gran Sassu ), ( Libro di Vetta ), ( Via Francigena: da Serravalle P.se a Castelfiorentino ) e ( Camminare insieme in Valle d’Aosta ) si trovano sul sito della "G.M." di Roma (sezione: Racconti).
Il racconto: Libro di Vetta  si trova anche sul sito: Impronta degli Alpini , nella sezione: Impronte di Vibram - (racconti e aneddoti da gustare davanti al monitor) .
Il racconto: ( Lu Sassu di lu Gran Sassu ) è stato anche pubblicato sulla Rivista online di Letteratura, Alpinismo ed Arti Visive: Intra I Sass (nella sezione: Special - Alpinismo ante Litteram - Scritti storici).
Lo stesso racconto: Lu Sassu di lu Gran Sassu è stato utilizzato come uno dei testi di studio nel libro: Riassunti Facili  (di Carlo Scataglini), pubblicato nel 2014 da: Erickson - Collana: I Materiali
Alcuni altri ancora ( Escursione al Monte Meta ), ( Escursione e arrampicata al Mont Avic ), ( Lu sassu di lu Gran Sassu ), ( Il senso -vero- dello sci di fondo ), ( Escursione nella Valle della Legna e nel vallone del lago Vercoche ) e ( Una escursione da NON ripetere ) sono stati recentemente pubblicati sul sito di I.S.M., nella sezione: Racconti .
Il racconto ( All’Etna... all’Etna... ), è stato pubblicato sul sito di Fabio Trombino ( etnino © ).

Lascio alla curiosità, pazienza e benevolenza del lettore questi miei scritti, aggiungendo solo che essi scaturiscono non dalla penna di uno scrittore ma da quella di un appassionato di montagna!

  Buona lettura !

MENU RACCONTI
Il Laccetto giallo IL LACCETTO GIALLO

Una facile e strana gita sci-escursionistica, con situazioni grottesche, organizzata tra i monti laziali per incentivare la diffusione dello sci di fondo.
- (Lazio) (31/1/1998)

Un gruppo di fondisti durante il giro attorno al Monte Pelato
Un gruppo di fondisti nel
giro attorno al M.Pelato
Sci di fondo in Lapponia finlandese SCI DI GRAN FONDO IN...
LAPPONIA...

Una entusiasmante traversata con gli sci di fondo nella Lapponia finlandese, da nord verso sud: dai confini con la Norvegia a quelli con la Svezia, effettuata in condizioni meteo impressionanti.
- (Lapponia finlandese)
  (28/2 - 8/3/1998)

Enea durante la traversata della Lapponia finlandese
Enea durante la traversata
della Lapponia finlandese
Escursione al M.Meta ESCURSIONE AL
MONTE META

Una curiosa escursione su neve, prevista facile ed effettuata in condizioni invernali.
- (Abruzzo) (15/3/1998)

Enea e amici in vetta al Monte Meta
Enea con alcuni amici,
soci G.M. di Roma,
in vetta al Monte Meta
<Volare> a cinquant’anni <VOLARE> A CINQUANT’ANNI

Alcune riflessioni sull’arrampicata sportiva affrontata a questa età.
- (Lazio) (20/5/1998)

Enea sulle pareti di Sperlonga
Enea in arrampicata
sulle pareti di Sperlonga
Il senso <vero> dello sci di fondo IL SENSO <VERO> DELLO
SCI DI FONDO

Alcune riflessioni sull’uso dello sci di fondo come mezzo di locomozione, per l’avvicinamento alla montagna, in piena sintonia con l’ambiente naturale.
- (Abruzzo) (20/3/1985)

Enea nell’alta Val Chiarino
Enea nell’alta Val Chiarino
Escursione ed arrampicata al Mont Avic ESCURSIONE E
ARRAMPICATA AL MONT AVIC

Un’interessante escursione nel Parco Naturale del Mont Avic, programmata per essere di facile/media difficoltà e divenuta una traversata completa dal versante sud a quello nord di questo monte, simbolo del Parco, con inclusa l’arrampicata sulla cresta ovest fino in vetta.
- (Valle d’Aosta) (12/7/2000)

La silhouette del Mont Avic
La silhouette del M. Avic
La Leggenda del Sasso LU SASSU...
DI LU GRAN SASSU

Una libera trascrizione di un’antica leggenda, ricostruita da racconti locali e scritta dopo innumerevoli escursioni nel Parco Nazionale del Gran Sasso.
- (Abruzzo) (8/8/2001)

La sagoma del Gran Sasso dal laghetto Pietranzoni su Campo Imperatore
Sagoma del Gran Sasso
dal laghetto Pietranzoni
su Campo Imperatore
Ritorno al Mont Avic RITORNO AL MONT AVIC

Una nuova escursione nel Parco Naturale del Mont Avic, nella zona dei laghi.
- (Valle d’Aosta) (21/8/2001)

Il Lac Cornu nei pressi del rif. Barbustel
Il Lac Cornu nei pressi
del rif. Barbustel
Una arrampicata speciale ESPERIENZA O FORTUNA?

Alcuni ricordi di una arrampicata "speciale" all’Argentario, compiuta nell’ambito del 3° Corso d’arrampicata sportiva G.M., così come mi ritornano alla mente dopo un anno passato come istruttore del Corso.
- (Toscana) (17/3/2002)

Roberto e Livia in arrivo alla sosta del 3° tiro della "Via dello Spigolo" del M. Telegrafo all’Argentario
Roberto e Livia in arrivo
alla sosta del 3° tiro della
"Via dello Spigolo" del
M. Telegrafo all’Argentario
Una arrampicata speciale IN PRIMA LINEA

Alcuni ricordi di una uscita "speciale" con i volontari della LIPU (Lega Italiana per la Protezione degli Uccelli) per un controllo venatorio.
- (Lazio) (1/12/2002)

Le sagome finte di pavoncelle e di pivieri dorati per attirare gli uccelli veri
Le sagome finte di
pavoncelle e di pivieri
dorati, per attirare e
catturare gli uccelli veri
Il Raduno ISM al Gran Sasso RADUNO ISM
(It.Sport.Montagna)
AL GRAN SASSO

La cronaca del Raduno degli aderenti al news group ISM (it.sport.montagna) al Gran Sasso nel week-end 27-28-29 giugno 2003.   Un interessante scambio di esperienze tra i partecipanti che, suddivisi in vari gruppetti, si sono impegnati in arrampicate, ferrate, escursioni, ecc...
- (Abruzzo) (27-28-29/6/2003)

Panoramica sul gruppo del Corno Piccolo dal versante teramano
Panoramica sul gruppo
del Corno Piccolo
dal versante teramano
Il Libro di Vetta LIBRO DI VETTA

Le emozioni e le espressioni contenute sui libri di vetta, presenti sulle montagne.   Una riflessione dopo anni di recupero e sostituzione dei libri di vetta sul Corno Grande al Gran Sasso.
- (Abruzzo) (7/12/2004)

Alcune pagine di un libro di vetta del Gran Sasso
Alcune pagine di un libro
di vetta del Gran Sasso
Una escursione da NON ripetere UNA ESCURSIONE DA...
NON RIPETERE...

Le particolari situazioni incontrate in una strana escursione, pur tuttavia coinvolgente, tra i monti della Valle d’Aosta, che ha richiesto un pernottamento di fortuna all’addiaccio e una ricerca con l’elicottero della Protezione Civile...
- (Valle d’Aosta) (28-29/5/2006)

Un rascard tipico del vallone di La Manda a Champorcher
Un rascard tipico del
vallone di La Manda, nella
Valle di Champorcher
Ode al rifiuto solido urbano ODE... AL RIFIUTO SOLIDO
URBANO

Le riflessioni dopo una visita ad una mostra particolare a Roma: quella relativa alla presentazione della stratigrafia del terreno, con il contenuto dei resti umani dalla preistoria ai giorni nostri, rinvenuti nella periferia romana, a seguito degli scavi per un nuovo ramo di metropolitana della capitale.
Giuliano ne ha tratto una bella poesia e io l’ho ringraziato in rima.
- (Lazio - Roma) (13/3/2007)

Il simbolo dei rifiuti solidi urbani
Il simbolo dei rifiuti
solidi urbani
Escursione nella Valle della Legna e al lago Vercoche ESCURSIONE NELLA VALLE
DELLA LEGNA E NEL VALLONE
DEL LAGO VERCOCHE

Il racconto di una bella escursione nella Valle della Legna e nel vallone verso il lago Vercoche, fino a raggiungerne la superficie ancora ghiacciata e il relativo bacino ancora pieno di neve.
Si tratta di una prima presa di conoscenza di questa lunga valle laterale della Valle di Champorcher, che merita ulteriori esplorazioni.
- (Valle d’Aosta) (9/5/2007)

Il lago Vercoche semicongelato nella parte alta del Vallone della Legna
Il lago Vercoche
semicongelato, nella
parte alta del Vallone
della Legna, secondario
della Valle di Champorcher
Escursioni sull’Etna e dintorni ALL’ETNA... ALL’ETNA...

Cronaca delle escursioni in Sicilia, con la salita all’Etna (dal 27/6 al 2/7/2007), durante una nuova esperienza di cammino in Sicilia con gli amici della G.M. di Roma.
- (Sicilia) (23/7/2007)

Il cratere grande dell’Etna
Il cratere grande dell’Etna
Racconto sugli amici AGLI AMICI...

Piccolo racconto ricevuto dall’amico Maurizio e pubblicato qui per essere diffuso ad altri amici...
- (Lazio) (5/3/2008)

Una faccina di Emoticon
Una faccina di Emoticon
Escursioni nelle Alpi Apuane FINALMENTE...
ALPI APUANE...

Cronaca delle escursioni nelle Alpi Apuane, con la salita a varie cime e alla Ferrata "Tordini-Galligani" alla Foce Siggioli del Pizzo d’Uccello (dal 27/5 al 31/5/2009), insieme con gli amici della G.M. di Roma e di Modena.
- (Toscana) (27/6/2009)

Parete nord del Pizzo d’Uccello
Parete nord del Pizzo
d’Uccello, vs Foce Siggioli
Escursione nel Vallone di Comboé DOVE SI VA ?
SI FA LA DISCESA INTEGRALE
DEL VALLONE DI COMBOÉ...

Cronaca di una bella e strana escursione sui monti sopra Aosta del 5/7/2009, con salita al Colle di Chamolé (m 2641 slm) e discesa nel Vallone di Arbolle, fino nei pressi degli omonimi laghi e del rifugio (m 2500 slm); quindi discesa integrale prima nella conca del Vallone di Comboé (c. m 2114 slm, presso la ex casa dei canonici di S. Orso) e poi lungo il vallone del torrente di Comboé, camminando nei pressi del suo alveo su tracce di sentiero che mostrano ancora i devastanti segni dell’alluvione del 2000 nella "Gorgia del Dard", fino a raggiungere la zona ovest della frazione di Pollein (c. m 580 slm), dopo oltre 2000 metri di dislivello in discesa.
- (Valle d’Aosta) (27/7/2009)

Fiori vari al Comboé
Fiori vari al Comboé
Escursione ad anello al Colle Grand Collet e al Piano del Nivolet ESCURSIONE AD ANELLO
AL COLLE GRAND COLLET
E AL PLAN DE NIVOLET...

Cronaca di una bella e lunga escursione, effettuata il 19/7/2009 in Valsavarenche, con salita da Pont al Colle del Grand Collet e quindi con una discesa nella parte mediana del Plan de Nivolet.
Escursione proseguita fino al confine col Piemonte, per visitare i molti laghi del vallone-altopiano.
Ritorno percorrendo a ritroso l’intero Plan de Nivolet fino alla Croix de l’Arolley che sovrasta l’abitato di Pont: località che si raggiunge velocemente con una ripida discesa.
- (Valle d’Aosta) (2/9/2010)

Il Gran Paradiso dalla Valsavarenche
Panorama sul Gran
Paradiso (m 4061), dalla
Valsavarenche salendo
al Colle del Gran Collet
Escursione ad anello al Mont Colmet ESCURSIONE AD ANELLO
AL MONT COLMET

Cronaca di una escursione ad "anello", compiuta il 23/8/2009, nel vallone del lago d’Arpy e del lago di Pietra Rossa, con la salita al Mont Colmet (m 3024 slm, indicato in alcune cartine come Mont Cormet) e con la discesa tra le dirupate creste rocciose, contenenti molte antiche fortificazioni militari, sulla dorsale nord che divide i versanti di La Thuile e di Morgex.
- (Valle d’Aosta) (7/9/2009)

Vetta del Mont Colmet m 3024
Vetta del Mont Colmet
( m 3024 slm )
Trekking ad anello nel Parco Naturale Mont Avic, uno tra i più belli e selvaggi Parchi della Valle d’Aosta TREKKING AD ANELLO
NEL PARCO NATURALE
DEL MONT AVIC
(Il Tour dei 24 laghi)

Un lungo trekking ad anello, percorso in 5 giorni di cammino tra monti, valli e laghi, nel Parco Naturale Mont Avic, uno tra i più belli e selvaggi parchi naturali della Valle d’Aosta.
- (Valle d’Aosta) (25-30/6/2010)

Panorama sul Grand Lac sotto il Mont Glacier
Panorama sul Grand Lac
sotto il Mont Glacier
I Ru valdostani e i sistemi d'irrigazione dell'arco alpino I RU VALDOSTANI
E I SISTEMI D’IRRIGAZIONE
DELL’ARCO ALPINO

Una breve storia della creazione dei canali irrigui artificiali e della distribuzione dell’acqua dei ghiacciai e dei torrenti sui terreni riarsi dal sole della valle centrale valdostana.  Costruiti per secoli da intere generazioni di montanari, queste centinaia di manufatti rappresentano un monumento naturale dell’agricoltura valdostana e un segno duraturo dell’ingegno umano.
- (Valle d’Aosta) (28/11/2010)

Archi del Ru Pan Perdu
Gli archi del Ru Pan Perdu
sopra Antey-Saint-André,
a inizio Valtournenche

Torna indietro Torna indietro  |  A inizio testo A inizio testo  |  A Menu Racconti A Menu Racconti

Aggiornamento - 31/12/2014