La Scuola Militare Alpina
nei ricordi fotografici
del 40° Corso AUC

di AA.VV.


La Scuola Militare Alpina - nei ricordi fotografici - del 40° Corso AUC

Titolo:  La Scuola Militare Alpina nei ricordi fotografici del 40° Corso AUC
Sottotitolo:  40° Corso AUC - Aosta 1965
Autore:  AA.VV. - a cura di:
Gian Annibale Rossi di Medelana, Stefano Balleri, Giuseppe Gromo, Valter Maddaleno,
Antonio Pasquetto, Andrea Sonaglio

Supervisione artistica:  Valter Maddaleno
Casa editrice:  Techart - Trofarello (TO)
Anno prima pubblicazione:
1 edizione: ottobre 2018

Prezzo:  Edizione fuori commercio
Pagine:  pp. 138 con foto in b/n
Formato:  cm. 21 x 28


Commento del 16/12/2018 di Enea Fiorentini

Trama:
Dopo il successo editoriale dell’Antologia di Racconti: "La Penna Alpina" del 2015,   (vedi recensione qui), anche su richiesta di molti dei 166 componenti del 40° Corso AUC (Allievi Ufficiali di Complemento), una ricerca di fotografie relative alle attività effettuate in Valle d’Aosta durante il periodo del Corso, dal 15 luglio al 21 dicembre 1965.
Dopo un duro e lungo lavoro di ricerca e di raccolta, sono state accumulate più di 700 foto.
Dalla Prefazione del libro scritta da Giuseppe Gromo (uno del team che ha curato quest’opera) leggo:


« La scrematura e la scelta di quelle da pubblicare non è stata facile, dapprima sono state scartate le foto deteriorate dal tempo e non più recuperabili, poi quelle troppo banali o di pose che non trasmettevano le atmosfere o situazioni interessanti per questo tipo di documentazione.   Si è dovuto scannerizzare le vecchie stampe per poi pazientemente correggerne luci, contrasti e cancellare macchie e difetti che il trascorrere degli anni avevano evidenziato con gli appropriati software fotografici.   Alla fine la ricerca ha comportato anche la difficoltosa identificazione dei nomi dei vari soggetti fotografici ma purtroppo per alcuni non si è riusciti nell’intento.   Questo album di ricordi fotografici del 40° Corso AUC rappresenta un documento storico di cinque mesi trascorsi alla Scuola Militare Alpina di Aosta che per quasi un secolo è stata fucina di ufficiali e di sottoufficiali di complemento, di coloro che sarebbero andati a comandare i reparti dei mitici Alpini a condizione di superare un corso tra i più duri, qualificati e selettivi del mondo, requisito irrinunciabile per meritare l’obbedienza e soprattutto il rispetto di quei rudi e tosti montanari di leva nel Corpo degli Alpini. »

Commento:
Dal commento apparso sulla prima pagina del libro, dal titolo: La Parola al Presidente, scritto dal "Presidente" del gruppo di ex-allievi: Stefano Balleri, leggo uno stralcio del suo scritto:

« Questo album è forse il testimone più apprezzato della nostra naia alpina.   È la nostra riconoscenza al contributo formativo del periodo militare che oggi possiamo definire quello più esaltante dal punto di vista umano.   Quei ragazzi, oggi un po’ meno somiglianti alle fotografie di cinquant’anni fa, si sono aggregati con una passione e un impegno che affondano certamente le radici in quei cinque mesi della Scuola Militare Alpina di Aosta, nel lontano 1965.   La spensieratezza, l’educazione, il rispetto, l’onestà, la bontà l’attenzione a tutto e a tutti, la spontaneità nel domandare, nell'’organizzare, e nel rispondere alle richieste, hanno creato un Gruppo omogeneo che, orgogliosamente, noi del 40° Corso AUC riteniamo unico.
... Non fermiamoci!
Io sogno la realizzazione di un 2° album fotografico che, riportando le immagini più significative dei nostri 66 incontri fino ad oggi (dal 1995), costituirà un giusto riconoscimento agli appassionati promotori (e promotrici).   Grazie a tutti ed alle loro carissime compagne per la disinteressata e appassionata collaborazione. »



Indietro Indietro  |  A inizio testo A inizio testo
A menu recensione libri A menu recensione libri

Aggiornamenti: 16/12/2018