1 Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni (3-5-2009)

(Una proposta di cammino, rivolta a tutti, su diversi tratti della Via Francigena in Italia
e su altri tratti di Vie di Pellegrinaggio presenti nei territori italiani attraversati)


Logo Francigena

"1 GIORNATA NAZIONALE DEI CAMMINI FRANCIGENI"

La proposta di una giornata di cammino sui percorsi di pellegrinaggio italiani,
lanciata da 6 Associazioni italiane coinvolte da anni nella riscoperta e
nella promozione dei percorsi storici e culturali


domenica 3 maggio 2009

Logo della Rete dei Cammini
Logo della Rete dei Cammini, simbolo per l’unione di proposte comuni
di varie Associazioni Francigene italiane

Una premessa


Nel maggio 2008, al termine di una serie di escursioni su molti sentieri di pellegrinaggio convergenti e conclusi a Roma, i rappresentanti di sei Associazioni italiane, attive da anni nella riscoperta e nella promozione dei percorsi di fede e, in generale, dei percorsi storici e culturali italiani, si sono incontrati nella sede romana della Associazione "Civita", benemerita nel sostegno di queste attività di promozione.
Lo scopo era quello di dare corpo a sinergie tra le più attive associazioni francigene e di coordinare, con maggiore efficacia, azioni comuni per valorizzare la "Via Francigena" e soprattutto per mettere in evidenza l’importante presenza di quelle Associazioni e dei loro soci "volontari" che hanno speso molte energie, e che tuttora lo fanno, per mantenere agibili i percorsi, per una loro documentazione con guide e convegni e per assicurare una loro fruibilità al di fuori di logiche consumistiche e/o di mercato che si stanno espandendo anche su questo tipo di escursionismo spirituale e culturale.
In quella occasione di incontro, le Associazioni indicate di seguito hanno deciso di proporre una Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni e delle Vie di Pellegrinaggio in tutti i territori italiani che sono attraversati da questi percorsi storici.   È stata scelta la giornata di domenica 3 maggio 2009.


Le Associazioni promotrici
(da informazioni della Associazione Iubilantes ONLUS di Como)


Sul sito web della Associazione "Iubilantes - ONLUS di Como", associazione che fa da portavoce delle altre per questa proposta, sulla pagina dedicata alle motivazioni per questo evento: ( La Rete dei Cammini ), sono state indicate le premesse e le proposizioni per questo incontro tra Associazioni.
Sullo stesso sito, alla pagina: ( Le associazioni promotrici della Rete dei Cammini ), sono elencate le 6 associazioni che hanno dato vita alle prime sinergie e attività comuni.
Di queste, fornisco di seguito i riferimenti:

CAI TerreAlte CMI (Centro Meridione Isole) (Coordinatore: Vincenzo Di Gironimo)
Web Sites:
Sito CAI naz.: http://www.cai.it
Sito CAI di Napoli: http://www.cainapoli.it
Indirizzo E-mail:  presidenza@cainapoli.it


Comunità Toscana "Il Pellegrino" (Presidente: Franco Alessandri)
Web Site:
http://www.francigenaintoscana.org
Indirizzo E-mail:  ilpellegrinodifirenze@gmail.com


Associazione alpinistica "Giovane Montagna - sez. di Roma"
(Vice Presidente: Giuliano Borgianelli Spina)

Web Site:
http://www.giemmeroma.org
Indirizzo E-mail:  gborgianellispina@libero.it


Gruppo dei Dodici (Presidente: Alberto Alberti)
Web Site:
http://www.romaefrancigena.eu
Indirizzi E-mail:
romaefrancigena@gmail.com
ro_albea@hotmail.com


I Pellegrini della Francigena (Presidente: Renzo Malanca)
Web Site:
http://ipellegrinidellafrancigena.it
Indirizzo E-mail:  info@ipellegrinidellafrancigena.it


Associazione "Iubilantes - ONLUS di Como" (Presidente: Ambra Garancini)
Web Site:
http://www.iubilantes.eu
Indirizzo E-mail:  iubilantes@iubilantes.it


Prima Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni
(da informazioni della Associazione Iubilantes ONLUS di Como)


Sulla newsletter ricevuta nel gennaio 2009 dalla Associazione "Iubilantes - ONLUS di Como" ho letto alcuni spunti sulla manifestazione proposta come "Prima Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni", che desidero riportare di seguito, per sommi capi:


Alcune considerazioni dell’amico Alberto Alberti
(Presidente dell’Associazione "Gruppo dei Dodici")


Da una e-mail ricevuta nel gennaio 2009, dall’amico Alberto Alberti, presidente del "Gruppo dei Dodici" (di Roma e Latina), leggo alcune considerazioni a proposito della situazione attuale del cammino sulle Vie di Pellegrinaggio e sull’iniziativa della Rete dei Cammini.
Ritengo interessanti alcune parti di questa e-mail e le ricopio qui di seguito:

[... Roma: mercoledì 7 gennaio 2009,
Caro Enea, è difficile dire qualcosa a te che sei ben informato.
In un convegno dell’ENIT si affermò che almeno 3 milioni di italiani sono consci dell’importanza della Via Francigena e poco meno di un milione considererebbe l’idea di partecipare se fossero fornite informazioni adeguate.   Considerando che in Italia si frequenta gli ambienti verdi meno che in altri paesi europei è facile dedurre l’importanza dello sviluppo della Via Francigena.
In effetti ci sono molti sforzi.
Ma sono fatti soprattutto da grandi Enti pubblici o privati i cui obiettivi non sono primariamente quelli della promozione dell’autentico spirito del pellegrinaggio, ma dello sviluppo di marketing delle zone attraversate.
Questo rischia di togliere il fascino del pellegrinaggio ai percorsi italiani, fascino che è la fortuna del Camino de Santiago con 300.000 o più pellegrini a piedi e 3 milioni e mezzo turisti convenzionali attratti dal fascino dovuto ai pellegrini.
È un compito delle associazioni volontarie di pellegrinaggio quello di sostenere il vero carattere.
Alcune associazioni si sono riunite per ottenere sinergia nei loro sforzi.
Si chiede al pubblico di sostenerle perché operano senza scopi di lucro, una caratteristica essenziale per esser convincenti.   Si faranno sentire nella Giornata dei Cammini il 3 maggio p.v.
Sono presenti in Italia del nord, centro e sud.
Una caratteristica essenziale perché la via di pellegrinaggio deve sboccare su tutto il territorio.
Manifestazioni della RETE si avranno in più di 30 località.
Incluse La Verna in Toscana (Giovane Montagna), Gargano e Foggia (CAI TERRE ALTE), Trieste, Venezia, Roma, Firenze Lucca ed altre 3 località toscane.
Ma le adesioni continuano a venire.
A presto.
Alberto ...
].


Il 3 maggio 2009 sulla Via Francigena in Valle d’Aosta
(Lungo parte della 4 tappa del percorso francigeno valdostano: da Châtillon a Montjovet)



L’intervista televisiva
del team della RAI Valle d’Aosta del 3-5-2009 su un tratto di cammino francigeno valdostano,
da Châtillon a Saint-Vincent



Intervista televisiva del 3-05-2009 di Silvia Tagliaferri del team della RAI Valle d’Aosta,
sul tratto Châtillon -> Saint-Vincent

L’intervista radiofonica dalla RAI di Roma
del team di RAI Radio 3 del 3-5-2009,
in contatto con i camminatori in cammino sui sentieri storici italiani



Intervista radiofonica del 3-5-2009 da parte del team della RAI Radio 3 da Roma,
condotta in diretta da Linda Brunetta (Sceneggiatrice) e da Piero Sansonetti (Giornalista),
mentre molti camminatori erano impegnati su tratti di sentieri storici italiani,
tra cui anche sul tratto francigeno della Valle d’Aosta

Un commento "finale" di Giuliano Borgianelli Spina
(sull’attività svolta dalla "Giovane Montagna - sez. di Roma", lo scorso 3 maggio 2009,
in occasione della 1 Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni)




Indietro Indietro  |  A inizio testo A inizio testo
A menu informazioni logistiche A menu informazioni logistiche  |  A pagina degli aggiornamenti A pagina degli aggiornamenti

Aggiornamento - 12/05/2010